La Ballata Del Cerruti

Gianni Morandi

Letra de la canción

Parlato:
Io ho sentito molte ballate: quella di Tom Dooley, quella di Davy
Crocket e sarebbe piaciuto anche a me scriverne una cosí invece,
invece niente:
ho fatto una ballata per uno che sta a Milano, al Giambellino:
il Cerutti,
Cerutti Gino.

Il suo nome era Cerutti Gino
Ma lo chiamavan Drago,
gli amici al bar del Giambellino
dicevan che era un mago.

Coro: Era un mago

Vent'anni, biondo, mai una lira,
per non passare guai
fiutava intorno che aria tira
e non sgobbava mai.
Il suo nome era Cerutti Gino
Ma lo chiamavan Drago,
gli amici al bar del Giambellino
dicevan che era un mago.

Coro: Era un mago

Una sera in una strada scura
Occhio c'è una lambretta:
fingendo di non aver paura
il Cerutti monta in fretta.

Ma che rogna nera quella sera
Qualcuno vede e chiama:
veloce arriva la pantera
e lo vede la madama
Il suo nome era Cerutti Gino
Ma lo chiamavan Drago,
gli amici al bar del Giambellino
dicevan che era un mago.

Coro: Era un mago

Ora è triste e un poco manomesso
Si trova al terzo raggio
E' lí che attende il suo processo
Forse vien fuori a maggio.

S'è beccato un bel tre mesi il Gino
Ma il giudice è stato buono
Gli ha fatto un lungo verborino:
è uscito col condono.

Il suo nome era Cerutti Gino
Ma lo chiamavan Drago,
gli amici al bar del Giambellino
dicevan che era un mago.

Coro: Era un mago

Finale:
E' tornato al bar Cerutti Gino
E gli amici nel futuro
Quando parleran del Gino
Diran che è un tipo duro.
fuente: musica.com

Letra añadida por: Hector(Hip Hop) (#460)

Gianni Morandi
Valora la calidad de la letra

Compartir 'La Ballata Del Cerruti'

compartir en facebook
compartir en google plus
compartir en twitter
Enviar letra a un mail
Imprimir letra
ir a arriba