Altre Primavere de Sergio Endrigo

Altre Primavere

Sergio Endrigo

Al final de la letra podrás puntuar su calidad, comentar sobre ella, acceder a más canciones de Sergio Endrigo y a música relacionada.

LETRA

Nei boschi dove il grande fiume va
Tra le dolci colline della nostra infanzia
Dove gli arcobaleni si confondono
Anche se il nostro cielo era la città
Io vedo ancora quei mattini luminosi
Quando ogni cosa viva gettava l'ombra dell'eternità
E tutto il giorno come un mattino
Con le sue ombre taglienti oscurava, nascondeva
Un paradiso
E ho sognato e mai trovato
Ma non ho pensato mai
A questo giorno non sbarbato
Con i suoi corvi beffardi
Che volano tra gli alberi
E gracchiano, e piangono
E mettono in dubbio ogni altra primavera
In dubbio ogni altra primavera
E cosa

Un paradiso
E ho sognato e mai trovato
Ma non ho pensato mai
A questo giorno non sbarbato
Con i suoi corvi beffardi
Che volano tra gli alberi già morti
E gracchiano, e piangono
E mettono in dubbio ogni altra primavera
In dubbio ogni altra primavera
E cosa

Más abajo podrás valorar y comentar la canción Altre Primavere.
disquito - musica.com

Puntuar 'Altre Primavere'

¿Qué te parece esta canción?

5,00
1 voto

* Gracias a Tiezok por haber añadido esta letra el 28/1/2009.

Comentar Letra

Comenta o pregunta lo que desees sobre Sergio Endrigo o 'Altre Primavere'

Comentarios (1)

Compartir esta letra en...