IL CIELO DI FIRENZE

Paolo Vallesi

Letra de la canción

P. Vallesi/B. Dati

Firenze disegnata da bambini,
noi fatti d'aria in giro per le vie
il cuore in mano i libri ed i giornalini ……
tu non immagini i cambiamenti!
Firenze appesa come un calendario
sulla parete della vanità
ognuno in tasca ha il suo vocabolario
e il tempo sbriciola i monumenti.
Il cielo di Firenze
nei tuoi occhi era sereno
oggi piove sofferenze
e la vita ha un giorno in meno
ormai ………………

Firenze vende e tutti in centro!
E niente da sperare
soli è triste starci dentro
e affondi prima o poi.
Firenze insegue il desiderio
è stupita sul serio!
E di notte vuol peccare
per poi farsi perdonare
come noi.

Firenze l'anima
la mia pelle!
Firenze accesa come un lampadario
sotto il soffitto dell'eternità
il suo silenzio è il sonno di un acquario
Firenze polvere tra le stelle.
Inutili violenze
stanno trasformando in ghetto
anche il cielo di Firenze
che da sempre è il nostro tetto
ma ………

Firenze sogna un'altra vita
questa è troppo amara
dove la gente è tutta amica….
vedrai ci riuscirà!
Firenze che non vuol morire
ci parla senza dire
e io l'ascolto e te lo scrivo
qui da dove siamo nati
da quei due bambini disegnati …….
fuente: musica.com

Letra añadida por: Hector(Hip Hop) (#305)

Paolo Vallesi
Valora la calidad de la letra

Compartir 'Il Cielo Di Firenze'

compartir en facebook
compartir en google plus
compartir en twitter
Enviar letra a un mail
Imprimir letra
ir a arriba