GRIGIA SIGNORA

Evol

Letra de la canción

La mia Signroa vesta di grigio
La mia Sposa non parla mai
Se la guardi, tu non la vedrai
Se la cerchi, mai la travolai
Come sabbai, tra le tue dita scivolerà
Tra le tue dita volerà.

I volti di amaci ormai lontani affolano i pensieri mici.
Sensazioni provate, fantasmi di un tempo trascorso
stordiscono il mio spirito
La Signora è dunque in loro?Il passato è la Sua
dimora? Questo io cerco, nulla più
Dove risiedeColei che restando velata dona senso
all'Estistenza?

Vero mistero è la sua voce: silenzio
Antico enigma il dilei sguardo
Quando lei chiama, Sirena del Mondo, ti ammalierà
Vive nascosta tra le colline vicino a te
Ma quando ti vuole, stai pur certo, lei ti avrà.
Stai pur certo, lei ti avrà.

Voci perdute da secoli ormai mi assordano
Dolci ricordi mi cullano già, ma io cerco Te
Tempi passati rivivono in me, mille volte ancor
Lacrime scendono lente ma io, mai mi fermerò

Scende la sera sulle Pianure del Solde
Stanco io sono di mille avventure senza di Lei
Oh, Vento dell'Ovest, portami la brezza del Lago
Dov'Ella riposa, tra le antiche mura di Marillion
Mio prode destriero, galoppa veloce verso di Lei
Verso la Grigia Signora
fuente: musica.com

Letra añadida por: Darkness54 (#12.593)

Evol
Valora la calidad de la letra

Compartir 'Grigia Signora'

compartir en facebook
compartir en google plus
compartir en twitter
Enviar letra a un mail
Imprimir letra
ir a arriba