QUELLO CHE DEVE ARRIVARE ARRIVA ARRIVA

Arriva, arriva
Arriva, arriva, zio
Arriva, arriva

Bacia la mano finché non la puoi ta-ta-tagliare
È doppio gioco in strada, occhio in strada, noi alle case
Arriviamo un mese prima del comune a occupare
Con bombola del gas e luce attaccata alle scale
Arriva anche se non vuoi, passa sotto le porte
Come lo sfratto quando bussano e nessuno risponde
Scrittore del blocco senza il blocco dello scrittore
Pagare per scopare è contro la mia religione
Fatico a stare a galla, voglio andare dove si tocca
Questa fa la santa, voglio andare dove si tocca
La vera roccia battezzata con l'acqua sporca
L'Italia è in ginocchio, chissà a chi fa una pompa!?
Musica cruda spacca il mercato come Frank Lucas
Tra me e te, baby, ci sono solo 3 Cuba
Arriva all'alba come la questura e quando bussa
Vediamo se sei minchia molla o minchia dura

Bacia la mano finché non la puoi tagliare
E non ti preoccupare, non ti preoccupare, zio
Arriva, arriva quello che deve arrivare
Non ti preoccupare, non ti preoccupare, fra'

Lo leggi negli sguardi: popolare
È la parola senza muovere il labiale
Portavo il nome della via nelle zone
Ora è la via che porta il mio nome
Tu giochi in casa al chiuso
Io no giochi in casa, in plaza era al “chi uso”
Ora sono le giostre per tutte le volte che mi sono state tolte
Inoltre la sorte è una stanza senza porte
Solo chi abbatte i muri ne esce
Tuo padre correggeva i tuoi sbagli
Ora sei tu che correggi i tuoi figli
Due stracci addosso il lusso tra i vetri
Ora mi vedi mentre vesto completi
E no, zio, non è Sanremo
Qui arriva chi deve arrivare primo

Tutte le infamie, i torti e i conti da pagare
Non ti preoccupare, non ti preoccupare, zio
Arriva, arriva quello che deve arrivare
Non ti preoccupare, non ti preoccupare, fra'

Ehi zio, se sei al mondo sai che arriva
Come l'aumento ai cilindri di nicotina
E il pakistano alla pompa della benzina
E il nuovo film di Natale dei Vanzina
Oh, se parli troppo arriva arriva
Zio, giocalo al Lotto è una cinquina
Fra', impara chi comanda a Milano
Non fare l'indiano, due volte come Calissano
Tutti galli nel privè
Ma sono serie B come un film di Michael Paré
Non vai in Hit Parade e arriva
Non sei una star, zio, ti mancano le palle, sei una diva
Hai la collana con l'emblema, si
Poi vedi la mia ch'è grossa come la catena dell'altalena
Non sei un Dogo, e arriva arriva
Conviene metterti l'olio d'oliva

Bacia la mano finché non la puoi tagliare
E non ti preoccupare, non ti preoccupare, zio
Arriva, arriva quello che deve arrivare
Non ti preoccupare, non ti preoccupare, fra'

[Bridge: Marracash] x2
E se gira meglio, fra', facciamo pure il bis
Se va male fa lo stesso a noi ci va bene così
Non ti preoccupare perché Marra è il Rais
Non ti preoccupare perché Marra è il Rais

Marra, Jake e Vincenzo
Do-do-do-don Joe, seh
Arriva, arriva quello che deve arrivare
Non ti preoccupare, non ti preoccupare, fra'

fuente: musica.com

Marracash

Ficha de la Canción

Título:
QUELLO CHE DEVE ARRIVARE (ARRIVA ARRIVA)

Grupo/Cantante:
MARRACASH

Letra añadida por:
Tuzone

Letra escrita por:
BARTOLO FABIO RIZZO,FRANCESCO VIGORELLI,LUIGI FLORIO,MAURIZIO MOLELLA,VINCENZO DE CESARE

Letra publicada por:
UNIVERSAL MUSIC PUBLISHING GROUP

Licencia:
LyricFind

Top Letras de Marracash

1. Letra de Dalle Palazzine
2. Letra de La Danza della Pioggia
3. Letra de Mattoni
4. Letra de Quando Sarò Morto...
5. Letra de Relaxxx
6. Letra de Benvenuti nella Giungla
7. Letra de Bentornato
Ver todas las letras de Marracash