UGUALI E DIVERSI

Gianluca Grignani

Nè più bianco nè più nero
della guerra sono stanco
ho fatto un sogno più sincero
ho fatto un sogno che ti canto

Mi svegliavo stamattina
faccia e corpo colorati
e i giornali e la televisione
non sembravan spaventati

Non credo a un mondo che rotola indietro
non credo che per vivere serva un segreto
non credo alle favole ma ho immaginazione
e credo che sian tutti uguali e diversi da me

Ero in guerra ed ero a casa
ero a terra ed ero in volo
ero e non so più chi sono
ma di certo sono un uomo

Che si svegliava stamattina
faccia e corpo colorati
e i giornali e la televisione
non sembravan spaventati

Non credo a un mondo che rotola indietro
non credo che per vivere serva un segreto
non credo alle favole ma ho immaginazione
e credo che sian tutti uguali e diversi da me

Non credo a un mondo che rotola indietro
non credo che per vivere serva un segreto
non credo alle favole ma ho immaginazione
e credo che sian tutti uguali e diversi da me

tutti uguali e diversi da me
tutti uguali e diversi da me
si ho detto proprio così
tutti uguali e diversi da me
tutti uguali e diversi da me
tutti uguali e diversi da me
tutti uguali e diversi da me
fuente: musica.com

Gianluca Grignani

Ficha de la Canción

Título:
UGUALI E DIVERSI

Grupo/Cantante:
GIANLUCA GRIGNANI

Letra añadida por:
Italian-peruvian

Valora la calidad de la letra

Compartir Letra

compartir en facebook
compartir en google plus
compartir en twitter

Enviar la letra 'Uguali E Diversi' por email

Imprimir la letra 'Uguali E Diversi' de Gianluca Grignani

ir a arriba